Lerici - Vitale Barberis Canonico
Lerici

Tutto nasce dall’idea di un editore, Kim Daechul, che dopo aver osservato per anni il mondo della moda dalle pagine della sua rivista, decide di mettersi in gioco creando un proprio atelier sartoriale. Nel 2005 viene così alla luce Lerici, che oggi rappresenta una grande firma della sartoria coreana. Il segreto di tanto successo? Una commistione inaspettata di design, artigianalità e intraprendenza made in Korea. Spesso design e sartoria non amano stare l’uno accanto all’altra. Il primo ha sempre quel luccichio metallico e industriale dell’avanguardia; la seconda vive di tradizione, classicità ed è troppo spesso rivolta solo a un pubblico maturo di connoisseurs che ne sa apprezzare i dettagli. Nell’atelier di Lerici questa dicotomia svanisce e lascia il posto a un sapiente pastiche delle due che dialogano attraverso cappotti dalle tasche inaspettate, o da revers a volte modaioli che strizzano l’occhio alle nuove generazioni bisognose di un piccolo pungolo per innamorarsi del fatto a mano. Più che un atelier Lerici è un laboratorio culturale, un esperimento riuscito di grande stile dove la mano del vecchio maestro sarto Jang Hanjong incontra e traduce le idee del giovane Kim Daechul. E se andate a trovarli, non dimenticate di fare un salto al piano interrato per sbirciare i sarti al lavoro da un oblò in cristallo, o di salire al primo piano a visitare lo showroom di Becket, la startup di Lerici dedicata a gioielli dalle linee senza tempo e spazio disegnate insieme con un’affermata stilista.

Indirizzo
104-15 Cheongdam Dong
Gangnam Gu, Seoul - Corea del Sud
Orari
Mar-Sab: 10.30-19.30
Dom: 10.30-17.00
Contatti
Telefono: +82025495356
Email: info@lerici.kr
lerici.kr