Vitale Barberis Canonico e la Sostenibilità

La sostenibilità per Vitale Barberis Canonico è qualcosa di molto profondo e radicato nella cultura aziendale e nei valori tramandati di generazione in generazione. In un anno complesso e sfidante abbiamo portato avanti le attività legate alla sostenibilità con l’integrità, l’impegno e le azioni concrete che da sempre ci caratterizzano.

I RISULTATI DEL 2020

Abbiamo dato priorità massima alla salute delle PERSONE, introducendo prima che fossero obbligatorie per legge misure straordinarie di protezione anti-Covid, che si sono rivelate efficaci visto il numero di contagi contenuto.

Abbiamo rinnovato il nostro impegno per l’AMBIENTE con l’utilizzo consapevole delle risorse e significativi interventi strutturali in ambito di bonifica ambientale.

Abbiamo consolidato la nostra strategia di medio-lungo termine, mettendo in campo importanti investimenti nella ricerca e sviluppo di PRODOTTO, ampliando i servizi alla clientela e dando impulso al digitale.

Approccio alla sostenibilità
  • 1982
    • Riutilizzo dei bagni di tintura per recupero di colorante e ausiliari chimici, e contenimento dei consumi idrici.
    • Acquisto prima Fattoria Greenhills in Australia.
  • 1987

    Impianto di depurazione delle acque reflue con trattamento biologico a fanghi attivi e terziario a carboni attivi.

  • 1989

    Bonifica acustica della tessitura con studio e realizzazione prima generazione di cabine insonorizzanti a copertura di ogni telaio.

  • 1996

    Nuovo finissaggio con molteplici accorgimenti impiantistici per il contenimento dei consumi idrici e il recupero energetico.

  • 2000
    2001

    Nuova tintoria a elevata automazione con molteplici accorgimenti impiantistici di recupero energetico e di riutilizzo dei bagni di tintura.

  • 2003

    Nuovo combustore termico rigenerativo per il trattamento degli esausti odorosi del bruciapelo.

  • 2005

    Sistema di dichiarazione No Mulesed/Ceased Mulesed in collaborazione con New England Wool.

  • 2008

    Modello 231, comprendente il Codice Etico aziendale.

  • 2009
    • Assicurazione Vita per tutti i lavoratori nell’Accordo Integrativo aziendale.
    • Certificazione Qualità ISO 9001.
    • Nuova centrale termica a gas con generatori di vapori a basse emissioni e recupero energetico dai fumi e dalle condense.
  • 2012
    • Nuovo welfare aziendale includente una prestazione sanitaria integrativa, una Long Term Care, un buono spesa annuale detassato, una banca ore pensione e una gestione favorevole ad hoc per patologie gravi e lunghe.
    • Certificazione Tessile e Salute.
  • 2014

    Wool Excellence Club e Wool Excellence Award dedicati agli allevatori.

  • 2015

    SustainaWOOL Integrity Scheme come promozione per la fornitura di materia prima sostenibile.

  • 2016

    Seconda linea di trattamento depurativo con bioreattore a membrane MBR e decolorazione ad ozono per il riciclo di una quota parte di acque reflue al finissaggio.

  • 2018
    • Nuovo Accordo Integrativo aziendale: mantenimento delle disposizioni del precedente e miglioramento dei contenuti, fra cui salvaguardia della copertura retributiva di malattie gravi e lunghe e attuazione di una rete esclusiva di sconti con esercizi del territorio.
    • Formalizzazione ufficio CSR.
    • Pubblicazione del primo Report di Sostenibilità.
  • 2019
    • Certificazione Salute e Sicurezza ISO 45001.
    • Certificazione Ambientale ISO 14001.
    • 100% dell’energia elettrica acquistata proveniente da fonti rinnovabili certificate.
    • Cessione di SustainaWOOL a un ente terzo indipendente.
    • Linea di tessuti sostenibili H.O.P.E.
    • Adozione del protocollo Chemical Management 4sustainability per l’implementazione della MRSL ZDHC.
Report di sostenibilità 2020
Condivida